I concerti italiani

Una breve carrellata di tutte le date della band:

La prima ‘calata’ finnica in Italia ebbe luogo nel 1999, il 2 Dicembre. La band infatti suonò come supporter ai Rage, presso il Supermarket di Torino. Si trattava del primo tour europeo della band a supporto di Oceanborn, e la scaletta ne fu fortemente influenzata:

  • Passion and the opera
  • Stargazers
  • Gethsemane
  • Walking in the air
  • Sacrament of Wilderness
  • Know why the Nightingale sings?
  • The Pharao sails to Orion

Nonostante gli anni, un sant’uomo/santa donna riuscì a filmare tutto il set e lo possiamo vedere su Youtube:

Passano 5 anni prima del ritorno della band e siamo già nel periodo Once: per il Once upon a Tour infatti la band arriva nel capoluogo lombardo, al Madza Palace (attuale Palasharp di Lampugnano) il 28 Ottobre 2004

La scaletta si allunga, non sono più di spalla:

  • Dark chest of wonders
  • Planet Hell
  • Deep Silent Complete
  • The Phantom and the Opera
  • Ever Dream
  • Sleeping Sun
  • Symphony of destruction (cover dei Megadeth)
  • Bless the child
  • Kinslayer
  • Wishmaster
  • Dead Boy’s poem
  • Slaying the dreamer
  • Nemo
  • Ghost Love Score
  • Wish I Had an angel

Ma i fans italiani non dovranno attendere molto prima del ritorno della band: Evolution Festival? Ebbene sì, presenti. 16 Luglio 2005 a Toscolano Maderno (provincia di Brescia… l’abbiamo Googlato anche noi :P)

Si trattava ancora del Once Upon Tour ma la scaletta ha subito delle interessanti modifiche:

  • Dark Chest of wonders
  • The Siren
  • Ever Dream
  • Deep Silent Complete
  • Kinslayer
  • High Hopes (cover dei Pink Floyd)
  • Planet Hell
  • Wishmaster
  • Slaying the dreamer
  • Kuolema teeke taiteilijan
  • Nemo
  • Ghost Love Score
  • Over the hills and far away
  • Wish I Had an angel

Passano 3 anni, siamo nel 2008 e sappiamo tutti che in quel periodo è successo quel che è successo. Il primo concerto in Italia con Anette si ha il 2 Marzo 2008 al Palalido di Milano (attualmente inutilizzabile per restauri)

Per il Dark Passion Play tour ci viene proposto questo ‘menù’ :

  • Bye Bye Beautiful
  • Dark Chest of Wonders
  • Whoever brings the night
  • Ever dream
  • The Siren
  • Amaranth
  • The Islander
  • The Poet and the pendulum
  • Sacrament of wilderness
  • Sahara
  • Nemo
  • 7 Days to the wolves
  • Wishmaster
  • Wish I had an angel

Anche a questo giro non passa molto prima di rivedere i nostri beniamini: viene annunciato il Dark Passion Play Dejà Vu Tour con ben due date sul suolo italico.

Il 30 Marzo 2009 il Palabam di Mantova si infiamma e il giorno dopo a Pordenone la seconda serata di emozioni. Le scalette furono identiche:

  • 7 Days to the wolves
  • Dead to the world
  • The siren
  • Amarath
  • Romanticide
  • Dead boy’s poem
  • The poet and the pendulum
  • Nemo
  • Sahara
  • The Islander
  • Last of the wilds
  • Escapist
  • Dark Chest of wonders
  • Ghost love score
  • Wish I had an angel

Dopo ‘soli’ 3 anni e un nuovo strepitoso album da presentare, torniamo nella città meneghina: è il 25 Aprile 2012 e siamo pronti per l’Imaginaerum World Tour al Mediolanum Forum di Assago

  • Taikatalvi
  • Storytime
  • Wish I had an angel
  • Amaranth
  • Scaretale
  • Slow love slow
    *entra Troy, ancora guest*
  • I want my tears back
  • Come cover me
  • The Crow, the owl and the dove
  • The islander
  • Nemo (acoustic version)
  • Last  of the Wilds
    *esce Troy*
  • Planet Hell
  • Ghost river
  • Dead to the world
    *torna Troy*
  • Over the hills and far away
  • Finlandia (cover di Sibelius)
  • Song of Myself
  • Last ride of the day
  • Imaginaerum (outro)

Altri grossi cambiamenti accadono tra il 2012 e il 29 Novembre 2015: la band ci presenta l’ultima fatica con l’Endless Forms Most Beautiful world tour, ma anche la nuova cantante Floor Jansen, la quale non aveva ancora presenziato in Italia con i NW:

  • Shudder before the beautiful
  • Yours is an empty hope
  • ever dream
  • Wishmaster
  • My walden
  • The Islander
  • Elan
  • Weak Fantasy
  • 7 days to the wolves
  • Storytime
  • I want my tears back
  • Nemo
  • Stargazers
  • While your lips are still red
  • Ghost love score
  • last ride of the day
  • The greatest show on earth

Leggi i nostri report qui 

 

Altro festival estivo in Italia: Rock In Roma, 8 Giugno 2016. Una band che fa fuoco e fiamme per una scaletta interessante:

  • Shudder Before The Beautiful
  • Yours is an Empty Hope
  • Ever Dream
  • Storytime
  • My Walden
  • Elan
  • Weak Fantasy
  • 7 Days to the wolvers
  • Alpenglow
  • Sahara
  • She is my sin
  • I want my tears back
  • Nemo
  • Stargazers
  • Ghost Love Score
  • Last ride of the day
  • The Greatest Show on Earth
    (Chapter 2, 3, 4)

 

Ma qualcosa ci dice che la band ama particolarmente l’Italia…o il nostro vino…
Un grande ritorno a MANTOVA, pronti per la terza data in un anno, 12 settembre 2016!