Floor per Metal Hammer: ”Nessuno può dettarmi cosa fare”

Domani sarà disponibile il nuovo numero di Metal Hammer, con Floor in copertina. Ecco un estratto dell’intervista esclusiva che potrete leggervi:

”Floor Jansen ha passato la sua vita a zittire teste di cazzo. Mentre i NW si preparano a festeggiare il loro ventesimo compleanno, scopriamo perché la loro enigmatica vocalist si rifiuta di seguire le regole” 

 Floor ricorda benissimo la prima volta che ha preso di petto dei cretini, e ha vinto. Erano i primi anni 2000 e la sua band, gli After Forever, faceva parte di un tour il cui bill era composto da band diverse tra loro ma praticamente tutte al maschile. La presenza di una donna sul palco era troppo per alcuni di loro, che spesso fomentavano il pubblico in cui regnava il testosterone.

”Il pubblico spalava merda in ogni momento, ‘oh va’ una donna sul palco’. All’inizio pensavo fosse una parte della situazione. Ma dopo un po’ pensai ‘Davvero??’. Non facevano altro che urlare ‘Slayer!’ o ‘Tette!’. Ok non siamo gli Slayer e ho le tette, perspicaci. Possiamo andare avanti?” 

Il problema è che stavano dando attenzioni non richieste a una donna ”testarda, forte e che non paura di sputtanarli”. Era inevitabile che le cose sarebbero peggiorate a un certo punto. Floor non ricorda la data o la città in cui suonavano, ma ricorda benissimo come si svolse il tutto:

”C’era questo tizio che mi urlava costantemente cose tipo *voce da Beavis e Butthead*: ‘oooh tette’. Non la piantava. Alla fine ho detto: ”Se hai la bocca tanto larga, perché non vieni e mi dici queste cose in faccia dopo lo show?” 

C’è stato un momento di silenzio nel pubblico. Una donna alta 180cm con uno sguardo glaciale, aveva finito la pazienza. E aveva appena sbraitando contro un troglodita ubriaco. Ci poteva essere un solo vincitore in questo smackdown.

”Ho iniziato una litigata con quel tipo mentre ero sul palco. Ma ha funzionato come un incantesimo. Non ha detto più nulla. Se vuoi essere scemo, fallo. Ma non ti meriti la mia attenzione”

É ironico come il symphonic metal sia spesso stato trattato con sufficienza ma sia allo stesso tempo sia stato fondamentale per la battaglia dell’uguaglianza dei sessi per gli ultimi 20 anni. Ci sono pochi generi in cui le donne avevano un ruolo prominente, dai Within Temptation agli Epica, passando ovviamente per Floor. Nonostante la maggioranza maschile- e il fatto che Tuomas sia la forza motrice dei NW- questo genere è di sicuro molto esclusivo di tanti altri generi che si presentano come progressivi.

 

Tradotto da Nightwishers 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *