Due interviste di Floor

Ecco un paio di interviste fatte a Floor: la prima è freschissima, fatta il 3 Febbraio a Praga, in occasione del Promo Tour di EFMB; la seconda è stata rilasciata per il fanclub non ufficiale brasiliano:

Il rapido e segreto incontro di Martedì a Praga ha portato tre membri della band nella capitale Ceca. Presso l’Hard Rock Cafè, i giornalisti hanno potuto sentire EFMB, ma senza poter entrare senza cellulari o macchine fotografiche. La band sta salvaguardando il suo tesoro. Un vero tesoro epico e speciale . L’album mostra che il trono è loro, e TGSOE è una perla del metal.

“Per via del tempo abbiamo perso l’aereo quindi siamo stati qua per poche ore visto che domani siamo a Milano” dice Floor al Prague Daily-

In quante città presenterete il disco?

Ieri eravamo in Svezia, ora qua in repubblica Ceca, poi Milano, tre giorni in Germania, due a Londra, poi Parigi, l’Irlanda e ancora Helsinki. Sono 8 paesi.Purtroppo non possiamo restare troppo a Praga, e il tempo ci ha stoppati. Non possiamo muoverci al di fuori della tabella di marcia e tra poche ore abbiamo il volo per Milano.

Ti piace viaggiare?

Si tanto. Mi piacciono tantissimo gli aeroporti, i voli. Mi piace esplorare nuove città e le diverse culture.

Sei mai stata a Praga?

Si un po’ di volte. Ma è sempre la stessa cosa ora: arriviamo, suoniamo e andiamo via.  L’ultima volta almeno abbiamo avuto un po’ più di tempo per stare con gli amici e abbiamo fatto un giro in città. Ho visto dei bei posti ma non tutto, per vedere la vostra bellissima città ci vorrebbero giorni. Mi è sempre piaciuta e non vedo l’ora di visitarla di nuovo.

Parliamo dei disco. Come ti senti a rilasciare il tuo primo lavoro con la band?

Sono prontissima in realtà, perché è già da un pezzo che sono nella band…. Mi sono preparata subito. Ho fatto un tour con i revamp e poi abbiamo lavorato. Ci siamo divertiti e c’era molta energia- Quando abbiamo iniziato a registrare ero prontissima, tutto è andato secondo i piani.

Pensi sia stato così perché eri già stata con la band prima?

Probabile… il fatto di aver fatto un tour mondiale prima non è male…

Registrare è solo divertimento o c’è anche duro lavoro?

Divertirsi e lavorare sodo sono cose diverse, ma si possono provare allo stesso momento. Ovviamente bisogna lavorare al meglio e dare il meglio. E’ importante provare per ore e ore, a volte serve un po’ di riposo ma mi sono davvero goduta queste registrazioni.

I NW sono una ‘fabbrica’ operosa. Quante persone sono state coinvolte nelle registrazioni?

Abbiamo iniziato in estate in Finlandia, quindi oltre a noi c’erano due o tre persone…. Quando abbiamo ascoltato e controllato tutto con Marco e Tuomas, abbiamo deciso cosa aggiungere e cosa levare. Prima i mix erano stati fatti da team differenti in Finlandia e a Londra. Siamo un grande team.

Il nuovo disco è pieno di freschezza ed energia. Era questo il mood in studio??

Assolutamente

Qual è la tua canzone preferita?

Non ne ho una preferita, per l’album è un’unità solida. Non posso scegliere una sola canzone. Ovviamente l’ultima traccia è un bel pezzo, TGSOE è una cosa che la band non ha mai fatto ed è fantastica. E’ però una cosa che si apprezza col tempo ma può diventare la canzone della tua vita

Sono ormai due anni che sei nella band, e hai fatto un ottimo tour, ora un ottimo disco. I tuoi desideri sono esauditi?

Ovviamente. Quando mi hanno chiesto di andare in tour con loro, non sapevo che sarei rimasta nella band. E’ davvero un sogno per me, ora ho una nuova famiglia. Lavorare con musicisti di questi livelli con enormi folle di fans, in giro per il mondo, è per un vero onore.

Cosa puoi dirci del tour?

Sarà enorme. Non abbiamo ancora tutto confermato per l’Europa ma iniziamo con gli Stati Uniti e poi abbiamo i festival. Uno qua in Repubblica Ceca.  Per tutto il 2015 in pratica saremo in tour…

I fans europei e quelli americani sono uguali?

Direi di sì.. i fans di questo genere musicale sono dediti più meno nella stessa maniera… la loro devozione è la stessa. Forse in america sono più aperti a vari stili, mentre in Europa si fossilizzano più sul genere. In America ci sono spesso tour con band di generi molto diversi e fans diversi che si riuniscono per vederli.  Oppure in Europa alcune band suonano in piccoli locali, ma in America riempiono palazzetti.. o viceversa…

Cosa si possono aspettare i fans dai prossimi show?

Il nostro album che è epico! Preparatevi a uno show spettacolare a una serata fantastica!!


NEW ERA- BRAZIL

Se non fossi una cantante, cosa faresti?

Non riesco a immaginare una vita senza musica… non è una cosa fai e basta, la musica è ciò che sei. Ho sempre amato la natura, comunque, quindi farei qualcosa legato a questo.

Hai molti account sui vari social network e posti sempre cosa ti succede, come la nascita del tuo nipotino, la tua relazione con Hannes Van Dahl dei Sabaton. Come pensi debba essere unar elazione tra fans e artista? Pensi sia importante una partecipazione tra i due e i fan club?

-Sono attenta circa ciò che posto e ovviamente non si tratta di cose personali. Sono cose di cui sono fiera o che mi rendono felici, cose che mi va di condivedere. Spero che tutti capiscano i limiti della mia privacy, e se ciò accade sono tranquilla e la relazione con i fans è buona. Ovviamente ci sono sempre i detrattori che fanno si che un artista sia meno aperto, ed è triste. Mi piace avere un rapporto con i miei fans, quelli che hanno buone intenzioni e i fanclub ne sono un ottimo esempio. Mi piace lavorare con loro per mantenere la magia viva!

Qual è la cosa più strana che ti è capitata sul palco. Qualcosa che ti ha fatto pensare ‘non posso credere che stia succedendo’

Anni fa, ma è proprio la prima cosa che mi viene in mente, ero con gli AF ed eravamo su un palco un po’ strano. Il chitarrista, Sander, ha fatto un passo falso ed è caduto dal palco. E’ successo in modo talmente stupido che non riuscivo a smettere di ridere. Ero preoccupata che si fosse fatto male, ma il palco non era alto. E lui si preoccupava solo della sua chitarra!! Facendo handbanging e ridevo a crepapelle. Meravigliosa combinazione.

Molti cantanti dicono che l’headband influenza l’abilità di controllare il respiro. TU lo fai a ritmo con la musica, hai mai avuto problemi? Ci sono degli esercizi da fare? 

Si fa headbang con la testa e il collo, quindi per forza coinvolge la respirazione… ma se ho tempo dopo riesco a riprendere fiato…. Non influenza le corde vocali, a meno che non provi a farlo mentre rotei la testa, perché la posizione della laringe è differente. Ma bisogna iniziare a girare il collo piano, per prepararsi!!

Siamo tutti eccitati per il disco e per questa ‘nuova nuova era’. Cosa ci puoi dire sul disco? Ci possiamo aspettare qualcosa di più aggressivo a livello vocale, in stile Revamp? E soprattutto, cosa centra lo slogan ‘Find the origin’??

Non posso dire molto ma posso dire che di sicuro vocalmente ho dato il mio meglio. Find the origin ha a che fare con il tema del disco ma lo scoprirete presto.

Quali sono i principali cambiamenti nel nuovo disco, rispetto a tutto ciò che hai fatto prima nella tua carriera? C’è una certa maturità vocalica o hai solo applicato tecniche che già conoscevi? Hai sperimentato?

Ho usato i miei toni più soft, più che mai. Ho cantato dolcemente esprimendo molte emozioni. UN bel contrasto con le cose aggressive che ho fatto prima…

Quando fai le tue leizoni di canto, ti rivedi nei tuoi studenti? I tuoi sogni, le tue insicurezze e le perfomance? Quanto è importante per te un programma del genere?

Si a volte mi ci rivedo, e penso sia bello avere un insegnante che ti da un metodo. Però senza studio e persistenza non si fa molto.

Quale canzone della band vorresti cantare live? Tra quelle che non hai mai fatto personalmente?

Tutte, ma un giorno vorrei proprio fare TPATP

Come professionista hai raggiunto tutti i tuoi scopi? Quando stai per salire sul palco senti le farfalle nello stomaco?

Non so cosa intendi per farfalle ma ho davvero esaudito tutti i miei desideri. Posso solo continuare a vivere il m io sogno, almeno finchè non muoio di vecchiaia!!

Grazie per l’intervista, è un piacere e un onore per noi, per favore di qualcosa ai nostri fans:

Questo album vi porterà in un nuovo viaggio, una cosa mai provata prima. Sono orgogliosa e spero che lo amiate quando lo amo io. Sono onorata, mi avete accolto caldamente nel vostro cuore come cantante dei NW. Non vedo l’ora di iniziare il tour e divertirmi con voi!!

Potete leggere l’intervista originale qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *