Intervista a Kai: "Chi Altro?"

Ecco tradotta un’intervista a Kai, in cui svela i momenti in cui è stato scelto per sostituire Jukka e il suo approccio con le altre band. Ci siamo limitati a tradurre le parti salienti circa i NW. Potete leggere l’intervista completa (con passaggi su Wintersun, Swallow the Sun e commenti tecnici) sul forum ufficiale. 

Un anno e mezzo fa Kai ha lavorato con due artisti finlandesi di fama mondiale, noti per le loro composizioni in campo metal. Stiamo parlando di Tuomas, che si è aggiunto alla lista di artisti con cui Kai ha collaborato: Juha Raivio e Jari Mäenpää. Kai ha letteralmente salvato i NW da un grosso problema. Ma la reazione che i suoi conoscenti hanno avuto alla notizia della sua temporanea entrata nei NW è stata simile al titolo di questa intervista: ‘Chi altro??’

Una mattina di Giugno, Kai ha ricevuto un messaggio da Jukka. Kai lo definisce un ‘messaggio d’emergenza’.

‘Conosco Jukka da anni e sentivo che le cose non andavano per il meglio. Sapevo della sua insonnia e che stava diventando insopportabile. Non dormiva da due settimane e voleva un po’ di ferie e relax a Koli. Jukka era preoccupato per la sua salute e la sua famiglia. Aveva anche il timore di non poter dare il 100% per il nuovo album.Le aspettative erano alte. Sentivo l’ansia di Jukka e per me è stato facile accettare la sua proposta, dopo aver consultato mia moglie. Lavoriamo così noi. Mia moglie si occupa della casa e dei nostri due figli.”

La produzione dell’ottavo disco dei NW era in stato avanzato e Hatho ha dovuto promettere di coprire il ruolo di Jukka nel caso non ce l’avesse fatta. Ha subito ricevuto i demo, pronto ad attivarsi non appena Jukka l’avesse richiesto.

 “Fortunatamente le registrazioni vere e proprie non erano ancora iniziate, quindi ho avuto tempo di preparare il materiale, per essere pronto al peggio. All’inizio sembrava andasse tutto per il meglio ed ero pronto ad andare in studio solo come tecnico di batteria, come feci per DPP e Imaginaerum. Insomma per accordare e rendere tutti i suoni perfetti’

Poi però ho ricevuto una chiamata da Jukka, mi ha chiesto in quanto tempo potevo essere a Kitee per registrare le parti di batteria. Le sue ferie a Koli erano andate molto bene ma una volta a casa l’insonnia era tornata. Ho cancellato alcune delle mie lezioni di batterie e un paio di concerti e mi sono preparato. Kai ha iniziato a registrare una domenica e ha cambiato alcune tracce, riscrivendo qualcosa. Ma come lavora un uomo chiamato ‘un mostro’ da Toma Haake dei Meshuggah?

‘Ho lavorato come un musicista classico, cambiando gli spartiti se serviva. Non avevo scelta visto che spesso il materiale era molto complesso. L’ultima canzone dura più di venti minuti quindi ho dovuto studiarla bene. Ho studiato 11 canzoni dal martedì al mercoledì e giovedì ho iniziato i demo’.

La settimana dopo Kai ha suonato a Vaasa, con la band jazz Max On The Rocks e al Summer Breeze con i Wintersun. Ha fatto giusto in tempo a trovare un paio di giorni.

“Era da un anno che non suonavo con i Wintersun,, quindi abbiamo fatto tre giorni di prove; erano necessari. Il concerto è andato bene. Mi hanno portato da Helsinki al Summer Breeze e subito indietro”

Kai ha fatto davvero un grosso piacere ai NW perché la settimana in cui dovevano registrare le parti di batteria era già stata prenotata in studio da mesi. Essendo una band di professionisti, in un ambiente di professionisti, dovevano adattarsi e non potevano permettersi di cambiare la tabella di marcia.

“Tutti hanno avuto una bella attitudine fin dall’inizio. Abbiamo affrontato la cosa tutti assieme’.

Prima ancora dell’annuncio pubblico, Kai aveva già accettato di suonare per il tour mondiale, cambiando repentinamente i suoi piani per i prossimi due anni almeno.

“Il piano era che Jukka mi avesse chiamato nel caso in cui non se la sentisse di andare in tour. Ed è successo”

Kai è noto in patria per suonare nei Wintersun e negli Swallow the Sun, band che combinano prog, death e doom. È un vero pionere e portabandiera finlandese del powermetal, e nell’autunno 2011 gli Stratovarius lo tennero in considerazione come nuovo batterista.

“Mi piacciono i ragazzi degli Stratovarius, ma sarebbero dovuti diventare la mia priorità immediatamente. In quel momento ero impegnato con i Wintersun. Musicalmente ho bisogno di un certo equilibrio. Non dico che gli Stratovarius non siano importanti per me, ma mi sento più emotivamente connesso ai NW. Sarebbe stato sbagliato per me e per gli S. se avessi suonato per loro senza troppo interesse e passione. Hanno trovato Rolf Pilve, che è un ottimo batterista e merita quel posto”

Quando è arrivata la proposta da parte dei NW, non voleva rifiutare, perché i suoi piani erano più vaghi ed era più libero. Poteva fare tranquillamente ‘grande musica con grandi persone’

“Quando mi sono consultato con Jukka, ho cominciato a pensare più a me e alla mia famiglia”

In prospettiva, il suo lavoro con i Wintersun era al momento adatto: Time Double è un lavoro massiccio e non ancora concluso

“Mio figlio aveva tre mesi quando l’abbiamo iniziato. Ora va in seconda elementare! Amo i Wintersun, ma ho anche iniziato con gli STS part time perché con i Wintersun le cose vanno abbastanza a rilento. Mi piace Juha Raivio come persona e compositore. Suono la musica che mi arriva al cuore, e mi deve piacere. Ho seguito i NW per anni, quindi non devo fingere, mi piace davvero suonare la loro musica”

La seconda persona che Kai ha avvisato dopo la richiesta della band è stato Jari dei Wintersun

“I Wintersun sono ai ferri corti con la label e hanno problemi economici per il prossimo disco, quindi Jari mi ha detto che per un anno almeno le cose sarebbero state stagnanti. Non avevo alcun obbligo ad aspettarli, ma vediamo come funziona la sua idea del crowdfunding”

Kai dice di aver rifiutato delle offerte lavorative in passato, per restare con i WIntersun e spesso pensa al loro bene. Vuole crede che arriverà il momento fortunato.

“Jari ha le sue visioni, che non collimano necessariamente con le mie, ma solo il tempo può dirci come finiranno le cose. Con i NW invece è tutto chiaro. Ho una visione diversa, molto più positiva. I WS hanno fatto pochissimi tour. Non abbiamo fatto concerti nei club, ma direttamente nei grandi locali. Nei tour americani non ci siamo fatti un nome, girando in van magari. Non dico che sia un male, ovvio, ma a volte ci capitano cose che per me sono normali, ma non per il resto della band. Quando sei in tour, aspettative e realtà non sempre si incontrano”

[……..]

Kai non vede l’ora dei concerti in America:

‘È stato facile unirsi ai NW perché conosco i ragazzi da un po’. Non posso negare che mettersi nei panni di un mio caro amico è meglio’

Ora però Kai si può godere lo status di miglior batterista di Finlandia

“Adoro la comunità dei NW, sia sul piano musicale che umano. I miei impegni mi rendono felice ed è bello avere un lavoro con bellissime persone, per almeno due anni. Tutto va per il meglio e non mi devo preoccupare di nulla. Devo solo arrivare in aeroporto in in tempo!! Unirmi a una banda di finlandesi, un inglese e una bella olandese che non hanno paura di lavorare sodo. E’ un lusso per me!”

Intervista tradotta da Nightwishers. Si prega di non copiare senza il nostro consenso o riconoscimento. Grazie.

Source: Official Forum,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *